Chi sono

Concetta Pia Mazzullo

Sono nata nel 1970 in una famiglia di musicisti. Ho iniziato giovanissima gli studi musicali, diplomandomi in Pianoforte principale presso il Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari nel 1991.

Nel 2000 ho perfezionato la mia formazione musicale conseguendo il Diploma Accademico ordinamentale quadriennale di Didattica della Musica presso lo stesso Conservatorio.

Dal 2008 sono titolare di cattedra a tempo indeterminato nella Scuola Secondaria di primo grado (abilitazione all’insegnamento classi di concorso A-29/A-30). In continua formazione, in un’ottica di miglioramento e crescita professionale, nel 2018 ho brillantemente conseguito la Laurea Triennale in Composizione ad indirizzo musicologico presso il Conservatorio di Musica di Cagliari. Sono una docente specializzata per le attività di sostegno didattico agli studenti diversamente abili avendo conseguito nel 2005 il Diploma di Specializzazione Polivalente per l’ordine di Scuola Secondaria di primo e secondo grado presso l’Università degli Studi di Sassari.

Nell’ambito dell’intervento nelle situazioni di disabilità e di disagio, ho approfondito e ampliato la mia formazione frequentando, nell’A.A. 2012/2013, il Corso Universitario di Aggiornamento Professionale dal titolo: “La formazione docente nella Scuola Ospedaliera e nell’istruzione domiciliare”, della durata complessiva di 120 ore di lezione frontale e attività di tirocinio presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Clinica Pediatrica “Giovanni Macciotta” di Cagliari.

Sono stata docente “tutor” del Corso di formazione nazionale “InNovaMusica”, indirizzato ai docenti di Musica (classe di concorso A-30 ex A032) e/o di strumento musicale (classe di concorso A-56 ex A077), attualmente in servizio, nell’ambito di un Progetto promosso dall’ANSAS ex Indire in partenariato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’a.s. 2011/2012, per la regione Sardegna, sedi di Cagliari e Sassari, in modalità blended learning per un totale complessivo di sessanta ore in presenza e quaranta online.

Ho svolto, negli anni scolastici 2010/2011 e 2011/2012, la funzione di osservatore esterno nelle classi campione per la rilevazione degli apprendimenti nell’ambito del Servizio Nazionale di Valutazione (Invalsi) nella Scuola Secondaria di primo e di secondo grado.

Mi dedico alla ricerca per quanto riguarda i linguaggi non verbali artistico-musicali e la disabilità, la didattica dello strumento musicale nella fascia preadolescenziale e l’educazione e la pedagogia musicale nella scuola primaria. I miei interessi più recenti sono rivolti alle Nuove Tecnologie e al loro utilizzo nella didattica della musica.

Mi dedico anche alla ricerca musicologica, rivolgendo particolare attenzione alla musica del secondo Novecento. Ho svolto, inoltre, intensa attività di docenza in numerosi progetti extracurricolari, da me elaborati e attuati, contro la dispersione scolastica e per l’ampliamento dell’offerta formativa in diverse istituzioni scolastiche di Cagliari e provincia (II Circolo Didattico Via E. Toti Cagliari-Pirri, I.P.S.I.A. “G. Ferraris” Iglesias, Istituto Comprensivo “T. Cossu” Teulada, Istituto Comprensivo “A. Segni” Burcei, Istituto Comprensivo Narcao, Istituto Comprensivo “S. G. Bosco” Sardara, Istituto Comprensivo “L. Da Vinci” Decimomannu). Dal 2017 mi sono fatta promotrice, presso l’Istituto Comprensivo “L. da Vinci” di Decimomannu nel quale insegno, di una serie di iniziative volte a favorire la diffusione della cultura musicale in ambito scolastico attraverso la fondazione di un “Laboratorio di Pianoforte” e, sempre nell’ambito della promozione dei talenti per incoraggiare la creatività, di un “Laboratorio di Teatro Musicale”con la finalità di potenziare nei ragazzi le capacità espressive, utilizzando il linguaggio verbale, mimico-gestuale, musicale e della danza, avvicinandoli all’opera lirica. Parte dei testi recitati e delle melodie, i costumi e le scenografie nascono in modo originale dalla creatività dei ragazzi, guidati dai docenti, l’attività è finalizzata alla realizzazione di uno spettacolo da rappresentare alla fine dell’anno scolastico.